Pesce luna

Dal lat. “molam” ossia macina. Per la somiglianza con la stessa. La femmina matura può deporre oltre 300 milioni di uova. Dalla schiusa allo stadio adulto subisce notevolissime trasformazioni. Si nutre di celenterati (meduse, sifonofori, ctenofori), tunicati (salpe), stadi larvale di pesci e i più giovani anche di crostacei, molluschi, ofiuroidi e alghe.  Appena fuori dall’acque emette una specie di grugnito. Quasi sempre i grossi esemplari sono invasi da parassiti di ogni tipo. Si tratta inoltre di un pesce estremamente longevo: presumibilmente può superare ampiamente i cento anni di età.

 

La scheda tecnica

Nome latino:
Mola mola
Nome portaiolo:
mola
Famiglia:
Vistimi
Lunghezza media:
100 cm.
Lunghezza massima:
300 cm.
Peso medio:
50000 gr.
Peso massimo:
200000 gr.
Dove si pesca:
Si incontra spesso in superficie con la pinna dorsale fuori dall’acqua, che si muove lentamente o che dorme.  Molto più attivo in profondità.
Come si pesca:
Capita spesso nelle reti di circuizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *