Dentice pagro

Dentici pardu = Dentice. Dal lat. “dĕnticem”, deriv. di “dēns” (genitivo dĕntis) dente, per i caratteristici denti sporgenti. Pardu potrebbe essere la corruzione di pagro dal gr. “phàgros”, vorace. È una specie ermafrodita: la maturità sessuale è raggiunta a 3 anni di età (con una taglia in media di 24 cm), ogni individuo è prima femmina, poi invecchiando assume la sessualità maschile.

La scheda tecnica

Nome latino:
Pagrus pagrus
Nome portaiolo:
Dentici pardu
Famiglia:
Bianchi
Lunghezza media:
30 cm.
Lunghezza massima:
100 cm.
Peso medio:
200 gr.
Peso massimo:
15000 gr.
Dove si pesca:
E’ ad abitudini costiere ed è molto aggressivo; si riunisce in gruppi composti di esemplari della stessa taglia, ma più spesso è solitario o a coppie.
Come si pesca:
Si pesca sui fondi rocciosi e sulle secche coralline con la traina sia con esca finta, sia con cucchiaino, sia con esca naturale.  Con i palangresi innescati con sarde e con polpi e calamari viene catturato in genere su fondali da 15 a 30 metri. Capita nei tramagli e con la rete a strascico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *