Cernia di fondale

Il corpo è tozzo ed è immediatamente riconoscibile dalle cernie propriamente dette a causa della bocca enorme, della mandibola che sopravanza la mascella di varie lunghezze e della caratteristica fronte concava con un’evidente gibbosità dietro l’occhio. La colorazione dell’adulto è di uno smorto grigio piombo mentre i giovani sono neri con fitte screziature bianche. I giovani hanno la curiosa abitudine di stazionare in branchetti sotto relitti galleggianti in mare aperto (da cui il nome di cernia ombra).

La scheda tecnica

Nome latino:
Polyprion americanus
Nome portaiolo:
cernia ì fùnnu
Famiglia:
Di tartano
Lunghezza media:
30 cm.
Lunghezza massima:
200 cm.
Peso medio:
1000 gr.
Peso massimo:
50000 gr.
Dove si pesca:
Il suo Habitat è profondo, gli adulti si rinvengono tra i 100 ed i 1000 metri di profondità sia in ambienti rocciosi che, soprattutto, all’interno di relitti.
Come si pesca:
Si cattura con coffe e palagresi di fondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *