Rombo

Dal gr. “rhόmbos”, lat. “rhόmbum”, rombo. Per somiglianza di forma. La riproduzione va dalla fine dell’inverno alla primavera. Si nutre di pesci, crostacei e molluschi. La sua carne è un po’ meno buona di quella della sogliole. La livrea può essere color sabbia con chiazze scure irregolari e sfumate oppure più scura con macchie ocellate scure con centro chiaro, ben definite. Quest’ultima colorazione è più frequente nei maschi.

La scheda tecnica

Nome latino:
Bothus podas
Nome portaiolo:
rùmmlu
Famiglia:
Di tartano
Lunghezza media:
50 cm.
Lunghezza massima:
100 cm.
Peso medio:
600 gr.
Peso massimo:
20000 gr.
Dove si pesca:
E’ una specie costiera che frequenta i fondali sabbiosi e fangosi tra i 25 e i 70 m e oltre. Vive sotto la sabbia o il fango del fondo, con gli occhi sporgenti.
Come si pesca:
Si pesca con reti a strascico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *