Aguglia imperiale

È da sempre ben conosciuto nella regione dello stretto di Messina mentre era molto meno comune negli altri mari italiani. Da qualche anno ha ampliato verso nord il suo areale probabilmente in seguito al fenomeno della meridionalizzazione del Mediterraneo,  È una specie migratoria  e compare negli stessi luoghi sempre nello stesso periodo. Le carni sono ottime, simili a quelle del pesce spada.

La scheda tecnica

Nome latino:
Tetrapturus belone
Nome portaiolo:
agùgli 'mperiali
Famiglia:
Azzurri
Lunghezza media:
100 cm.
Lunghezza massima:
200 cm.
Peso medio:
25000 gr.
Peso massimo:
50000 gr.
Dove si pesca:
Il suo modo di vita è tipicamentepelagico, vive al largo in acque aperte senza nessun rapporto con il fondo e si trova solo occasionalmente vicino alla costa.
Come si pesca:
Si pesca soprattutto a traina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *