Fragolino

Dal lat. “rubrum” rosso, con dissimilazione consonante e anaptissi (stessa  vocale fra le consonanti l-v-r). Il riferimento è alla colorazione della livrea da cui deriva anche il nome fragolino.
Nel periodo riproduttivo (estate-autunno) si concentrano in gran numero su fondali di 20-50 metri e rilasciano uova che galleggiano in superficie.  Ha carni gradevoli e saporite.Ha un aspetto tipico di unosparide, alto e compresso lateralmente. Il muso è più acuto che negli altriPagellus e la fronte è quasi rettilinea.La livrea è rosata sul dorso e fianchi per digradare nell’argenteo del ventre. Il pesce vivo ha punti azzurri su tutto il dorso ed un bordo di colore rosso  all’opercolo  branchiale.

La scheda tecnica

Nome latino:
Pagellus erythrinus
Nome portaiolo:
luvuru
Famiglia:
Bianchi
Lunghezza media:
15 cm.
Lunghezza massima:
50 cm.
Peso medio:
150 gr.
Peso massimo:
1200 gr.
Dove si pesca:
Vive su fondali costieri sabbiosi e fangosi, specie in giovane età, aggregandosi in branchi numerosi. Da adulto guadagna fondali, anche di 100 m, pietrosi con vegetazione.
Come si pesca:
Si pesca con lenze e palangresi leggeri, di notte e meglio con luna piena, anche a profondità inferiore ai 20 m e nei periodi riproduttivi.
Ricetta:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *